Questo sito o gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Privacy Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la Privacy Policy. Chiudendo questo banner si acconsente all'uso dei cookie.

Back
Gabriele Mainetti

Gabriele è il regista esordiente più acclamato delle ultime stagioni: Lo chiamavano Jeeg Robot, suo primo lungometraggio, è stata una vera rivelazione per la critica e ha appassionato schiere di spettatori, prima di ottenere 16 nomination ai David di Donatello 2016 (di cui ha portato a casa 7 statuette),premio come Miglior Film ai Golden Globe, Miglior regista esordiente ai Nastri D’Argento, e numerosissimi altri premi nel panorama internazionale. In Italia è già un film di culto e si prepara ad essere esportato in Giappone.
Alla luce del grande successo sul grande schermo, a lui Renault ha affidato il lancio della nuova Scénic, con un cortometraggio interattivo, dalla trama intercambiabile, presentato alla Mostra del Cinema di Venezia.
Fin dagli esordi, le sue prove di regia sono state delle vere rivelazioni: il suo primo corto, Basette, con Valerio Mastrandrea, è stato presentato in oltre 50 festival tra cui il Festival di Locarno. Con Tiger Boy ha vinto il Nastro d’Argento 2008 ed è stato candidato ai Globi D’Oro, ai David di Donatello ed è stato finalista agli Oscar.

More works by Gabriele Mainetti: